venerdì 14 marzo 2014

Prima e dopo.


Prima 


Dopo 

Prima e dopo la nascita di un figlio ci sono le colonne d'Ercole da attraversare. Ci sono due mondi, uno conosciuto dal quale si arriva e l'altro sconosciuto nel quale si entra. 
La capacità di metabolizzare questo passaggio non è così scontata come si vuol fare credere, poiché quello che il nuovo mondo ci chiede è assai enigmatico e difficile da comprendere. 
Per fortuna, una volta decifrato il codice e compreso l'incomprensibile, la paura va scemando e tutto evolve e ricomincia a fluire.

sabato 15 giugno 2013

A volte ritornano...


Il primo post del 2013... finalmente!
Quest'aiuola langue, di notizie e di aromatiche. Ma stiamo tornando, con chiacchiere da fare, giornate da  raccontare, ingredienti da cucinare, lavoro da reinventare e tanti,... ma tanti, tanti, tanti pannolini da cambiare.
:-)

lunedì 28 maggio 2012

venerdì 17 febbraio 2012

E' tempo di sbocciare!


Nuove corolle stanno per schiudersi nell'Aiuola Odorosa. Il profumo già riempie la casa... e il cuore!

domenica 28 agosto 2011

Memoria olfattiva.


Caldo. Il profumo del pomodoro fresco che cuoce mi riporta agli ultimi giorni di un’estate ormai remota, giorni ferventi di preparativi, giorni in cui l’olfatto, la vista, il gusto vivevano momenti di gloria e la tua vita di bambino appariva perfetta e inattaccabile … ‘perfetta’ e ‘inattaccabile’!

Tutti presenti, nessuno escluso, i compiti venivano suddivisi secondo priorità gerarchiche, diciamo generazionali, perciò, se eri l’ultimo arrivato, potevi lavare le bottiglie e infilarci dentro un ciuffo di basilico, mai più di tre foglie. Amavo lavare le bottiglie! Lo scorrere dell’acqua fresca senza tregua, il riflesso di quei vetri, alcuni nuovi, altri già utilizzati e riutilizzati chissà quante volte, le bottiglie marroni dell’aranciata Fanta, col collo da giraffa plissettato, le bottiglie della Coca-Cola, le più spesse, le più forti . Ci infilavi dentro lo spazzolino e il sapone si moltiplicava in mille bolle, ma non potevi star lì ad attardarti in quel gioco multicolore, altrimenti eri fuori: troppo piccolo per quel lavoro, e ti toccava tornare al tavolo dove si dividevano tappi e capsule.

I pomodori erano maestosi, frutti San Marzano di un rosso vivo senza eguali, allungati nelle cassette attendevano di rinascere sotto forma di pelati e passata, ma tanti finivano subito sul piatto, odorosi, spaccati in due con un pizzico di sale, o su una fetta di pane, o ancora strofinati generosamente sulla fresina che sembrava essere nata solo per quello. Gli altri ancora interi nell’acqua, in enormi bacinelle azzurre, gareggiavano per stare a galla lucidi, leggeri, bellissimi.

Com’è bello ricordare, la gioia torna intonsa da quel luogo, da quel momento, e riporta con sé un intero mondo. Quello stesso mondo che pensiamo di perdere col tempo ma che invece rimane custodito nel profondo, deep inside, dove niente e nessuno lo può alterare.

mercoledì 15 giugno 2011

Innamorarsi di una cipolla, si può!


''Dopo il Pelìde, beltà perfetta''


Così Omero introduceva Nirèo nel Libro II dell'Iliade. (Non diremo a nessuno che subito dopo lo appella ''imbelle'', non serve ai fini della cipolla ;D)


martedì 7 giugno 2011

Aiuola c'è ma non si vede. Random moments.

Ripabianca, Jesi (AN).

Rose, casa.

Chiesetta della Madonna dell'Arco, Mangone (CS).

Ripabianca, Jesi (AN).

Aiuola c'è ma non si vede.


Jesi, Pinacoteca.

mercoledì 12 gennaio 2011

Buoni propositi.


Provoca un profondo senso di disagio iniziare un nuovo anno senza un buon proposito. Eppure il 2011 è cominciato ed io me ne stavo a rimuginare sul perché e sul per come nessuna buona intenzione avesse fatto capolino tra i miei pensieri, nei miei sentimenti.

Finché come spesso mi succede, un sogno ha fatto luce, direi chiarezza, intorno a questa cosa: il sognare di me ragazzina, con le mie compagne di liceo, ha provocato un impulso, una scintilla, ed ecco che il cuore si è messo a carburare di nuovo e che anche il mio buon proposito, per quest'anno, ha realizzato la sua epifania: prestare maggior cura ai rapporti interpersonali, alle persone che mi stanno a cuore.

Vi assicuro che detto da colei che in famiglia è soprannominata 'il mastino' non suona così ovvio, così scontato come potrebbe sembrare.

Perciò questo nuovo anno sara dedicato all'amicizia, alla salvaguardia di questo concetto sempre più in via d'estinzione: perché è giusto, perché è appagante, perché ci rende felici come e tante volte più dell'amore,... perché se lo merita!

Buon Anno Nuovo a tutti :D
a.o.


giovedì 16 dicembre 2010

Palme glacé.



"Oh, the weather outside is frightful,
But the fire is so delightful,
And since we've no place to go,
Let it snow, let it snow, let it snow".


martedì 14 dicembre 2010

Christmas Time!



Red ciabattine per scendere dal letto e volare ad aprire i regali di Natale... yuhuuuu, non vedo l'ora!

venerdì 12 novembre 2010

Da un mare all'altro.


Da un mare all'altro, una piccola conchiglia bianca è approdata nell'Aiuola Odorosa. Ha viaggiato, clandestina, in gran segreto ed a un certo punto... ta-ta-tà, ha rotolato contenta sul mio divano ed ha detto: - Eccomi, sono arrivata, vengo ad augurarti un-mare-d'amore.




Mia cara conchigli-nina, preziosa sei per me.

venerdì 5 novembre 2010

Cappelli #15. Céline Robert.













Se vogliamo aggiungere qualche nuovo elemento alla nostra collezione clicchiamo su www.celinerobert.com.




mercoledì 3 novembre 2010

Say Cheese!


Capitano alcune serate in cui la voglia di mangiare (più) risulti inversamente proporzionale alla voglia di cucinare (meno). Si è rosi dal desiderio di qualcosa di buono, ma si ciondola a destra e a manca, guardando con indolenza fornelli e pentole e temendo che, questa volta, proprio non se ne verrà a capo. A meno che...
A meno che non si decida di dare alla serata un risvolto che io personalmente ho appellato 'say cheese'!


Perché una serata 'say cheese' possa chiamarsi tale, si devono avere a disposizione (a mio parere) almeno tre formaggi: molle; erborinato; stagionato. Ma va da sé che ciascuno potra organizzare la sua versione di serata 'say cheese' in accordo con i propri gusti in fatto di formaggi.




Chiaro che ci sono alcune regole da rispettare, qualche esempio?



1. Osare. Quando compriamo il formaggio, aggiungiamo ai 'classici' un formaggio nuovo, curiosiamo nel banco, chiediamo di assaggiare... c'è un mondo di formaggi inesplorato che ci attende, sapori sconosciuti che ci sorprendono di volta in volta.



2. Esaltare. Marmellate, confetture, conserve, miele: riempite tutte le ciotoline a disposizione e sperimentate l'abbinamento con i formaggi. Nella giusta misura l'unione fa decisamente la forza.



3. Abbinare. Non mi cadete sul vino, ragazze, eh no! questo non deve assolutamente succedere. Su questo punto ognuno dice la sua: bianco, rosso, leggero, strutturato dipende dal formaggio, claro que sì! La scelta è ardua, ma sono state scritte migliaia e migliaia di parole a riguardo, per una leggera infarinatura vedi qui, qui, e qui.



4. Completare. Sì, ok, è una serata 'say cheese' , ma non manchiamo di completarla con alcune pietanze essenziali, semplici da realizzare: le uova barzotte alla Dijonnaise, per esempio.



Oppure un bel toast all'avocado, hmmmm, love it!



E perché no, anche il dessert!

La serata 'say cheese' è disinvolta, è romantica, non ha tempo di cottura. E' una serata da gustare, formaggio dopo formaggio, da degustare, bicchiere dopo bicchiere, è una serata gourmant, senza convenzione né incombenze.
Alla fine vi guarderete intorno e vi starete già chiedendo: ma quando facciamo la prossima?


Flip ringrazia...


Flip:- che diavolo, mi sono messo al riparo solo un attimo, e Aiuola mi propina la tiritera dei ringraziamenti.
Aiuola:- Flip, ma che modi! Eravamo d'accordo... i ringraziamenti sono importanti.
Flip:- allora, dai, alza questo gobbo che non leggo niente.
Aiuola: (alza il gobbo per Flip e gli ricorda di sorridere).
Flip:- (si schiarisce la gola e comincia) hmm hmmm, un ringraziamento speciale ai frequentatori dell'Aiuola Odorosa, agli amici ed alle amiche che giornalmente fanno visita, e commentano e supportano, aiutano e incitano. A quelli che hanno lasciato i propri auguri e con affetto hanno partecipato felicità per questo mariage, queste nozze odorose di fiori, dolci come il miele. Aiuola e Sommy ringraziano e contaccambiano con amore all'amore.
Aiuola:- Nooo, Flip, era 'e contraccambiano amore con amore'.
Flip:- cos? coosa? bambina, questo gobbo è illegibile ok?, un professionista non può lavorare in queste condizioni. Basta, me ne vado.
Aiuola:- Ok Flip..
Aiuola:- Scusa Flip.
Aiuola:- Grazie Flip

:D

sabato 30 ottobre 2010

Zanzibar. Ancora blu!

prison-bars


ocean colours



beautiful fish


prison island



my new wing



heaven door


deep blue


scuba


Jambo!

toppa


borotalco


riccioli


pausa


zanzi-rasta


come to zanzibar :D

mercoledì 27 ottobre 2010