mercoledì 3 novembre 2010

Say Cheese!


Capitano alcune serate in cui la voglia di mangiare (più) risulti inversamente proporzionale alla voglia di cucinare (meno). Si è rosi dal desiderio di qualcosa di buono, ma si ciondola a destra e a manca, guardando con indolenza fornelli e pentole e temendo che, questa volta, proprio non se ne verrà a capo. A meno che...
A meno che non si decida di dare alla serata un risvolto che io personalmente ho appellato 'say cheese'!


Perché una serata 'say cheese' possa chiamarsi tale, si devono avere a disposizione (a mio parere) almeno tre formaggi: molle; erborinato; stagionato. Ma va da sé che ciascuno potra organizzare la sua versione di serata 'say cheese' in accordo con i propri gusti in fatto di formaggi.




Chiaro che ci sono alcune regole da rispettare, qualche esempio?



1. Osare. Quando compriamo il formaggio, aggiungiamo ai 'classici' un formaggio nuovo, curiosiamo nel banco, chiediamo di assaggiare... c'è un mondo di formaggi inesplorato che ci attende, sapori sconosciuti che ci sorprendono di volta in volta.



2. Esaltare. Marmellate, confetture, conserve, miele: riempite tutte le ciotoline a disposizione e sperimentate l'abbinamento con i formaggi. Nella giusta misura l'unione fa decisamente la forza.



3. Abbinare. Non mi cadete sul vino, ragazze, eh no! questo non deve assolutamente succedere. Su questo punto ognuno dice la sua: bianco, rosso, leggero, strutturato dipende dal formaggio, claro que sì! La scelta è ardua, ma sono state scritte migliaia e migliaia di parole a riguardo, per una leggera infarinatura vedi qui, qui, e qui.



4. Completare. Sì, ok, è una serata 'say cheese' , ma non manchiamo di completarla con alcune pietanze essenziali, semplici da realizzare: le uova barzotte alla Dijonnaise, per esempio.



Oppure un bel toast all'avocado, hmmmm, love it!



E perché no, anche il dessert!

La serata 'say cheese' è disinvolta, è romantica, non ha tempo di cottura. E' una serata da gustare, formaggio dopo formaggio, da degustare, bicchiere dopo bicchiere, è una serata gourmant, senza convenzione né incombenze.
Alla fine vi guarderete intorno e vi starete già chiedendo: ma quando facciamo la prossima?


10 commenti:

la sissa ha detto...

Questo modello di serata mi ha praticamente conquistata! In sciolta trasgressione domestica..
Besos.
Sissa

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

:-)))) devo pubblicare un post che può di diritto gemellarsi con il tuo!
splendido relax

Manuela ha detto...

Sono perfettamente d'accordo con te, in genere quella che tu definisce serata say cheese, io la prevedo per la domenica sera, quando non si ha voglia di far niente, di mangiare ovviamente si, ma di cucinare ovviamente no, mia figlia adora la pasta in brodo (3 minuti ed è pronta ... e lei è a posto così), noi "grandi" invece con piatto ovale molto grande mettiamo tutte le cose che ci piacciono insieme in modo da non doverci più alzare, dalle uova sode, al culatello, dalle bruschette fatte al volo solo saltando il pane del giorno prima in padella con un pochino di aglio alle bruschette con solo del buon olio e sale e magari un taglio di blue ben stagionato che pizzica quanto basta ...
ben tornata
Manuela

cristy ha detto...

E io che li vendo i formaggi ;-)
Adoro questa alternativa, hai ragione, ci sono un sacco di formaggi inesplorati ed eccezionali!
Tante volte ne ordino solo per assaggiarli ih ih ih

papavero di campo ha detto...

al papposileno -che non è della sila ma solo sileno:-) c'è una carta di formaggi da urlo e triplo urlo, una selezione solo di blu da trasformarti in puffo!
ma tu stai parlando di formaggi at home, condivido come no?!
dalla valcamonica ho riportato una scorta di certi ben di dio! e piano piano ce li spulciamo uno ad uno, c'è rimasto il bagoss preziosamente custodito sottovuoto,
adoro i formaggi d'italia!

a.o. ha detto...

@lasissa: esattamente, hai colto il messaggio :D

@twostella: gemelliamoci, amica, attendo il tuo post.

@manuela: buongustaia di una crocettista!

@cristy: una professionista del formaggio, chissà quanti ne conosci, rivelaci qualche cheese-segreto.

@papavero: l'ho visto il piatto degustazione da sballo del Pappo, intrigante!!! Ora che ci penso non ho fatto caso ad eventuali abbinamenti, vengo a farmi un giro, così approfondisco.
Condivido, siamo proprio bravi a far formaggi! Io li amo tutti, italiani e stranieri.

artemisia comina ha detto...

sei in forma strepitosa, ragazza.

Francesca ha detto...

anche io ho la serata say cheese! io adoooro i formaggi nina topolì

a.o. ha detto...

@artemisia: ohhh yeah! Ricomincio a carburare ;D

@nina: nina-mouse, benvenuta in formaggiolandia, rosicchi tranquillamente a destra e a manca, please.

vincent ha detto...

Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
farsi conoscere.

Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
nella barra in alto.

Ti inviamo i nostri migliori saluti

Vincent
Petitchef.com