mercoledì 5 maggio 2010

Tempus fugit.

Domenica


Oggi


Tempus fugit, e agisce le cose, le cambia, le trasforma. Lì per lì non ce ne accorgiamo, poi la semplice vista di un fiore ci lascia a bocca aperta.

E pensare che solo tre giorni fa...

6 commenti:

l.a. ha detto...

Straordinario! Addirittura il tuo ha quattro fiori. Il mio che ho messo sul blog la settimana scorsa ne ha tre. Davvero sorprendente la natura. Un bacio.
P.S.: grazie tante per la ricetta, sarà subito sperimentata.

a.o. ha detto...

Questi fiori riempiono lo sguardo, me ne sto lì a guardarli e sorrido. Questo ha quattro fiori, sì, e un nuovo bocciolo più piccolo, ma non ha foglie, hai notato?
Forse l'ho piantato in un vaso troppo piccolo.

ma l.a. sta per?

l.a. ha detto...

Anche il mio è in un vaso piccolo. E'lì da dieci anni e per regalarmi un fiore mi fa soffrire anni.
l.a. sono le iniziali del mio nome e cognome: linda a. Un bacione.

Manuela ha detto...

le gioie che solo la natura sa donarci!
Manuela

Simo ha detto...

Che meraviglia...................

RosaMaría ha detto...

beautiful!!