martedì 15 settembre 2009

Su-si-ne.


Due chilogrammi a disposizione: urge ricetta per marmellatina veloce-veloce.
Che fate, la postate da me o da voi?

9 commenti:

simonapinto ha detto...

ti posto con copiaincolla la ricetta che ho letto ieri da "un dejeunerdesoleil.blogspot.com"
capita a fagiolo!e mi sembra niente male.
Io non ho ricette ma mi verrebbe l'idea di farne una "mostarda" da formaggi...che ne dici?
Simo


Crostata di mirabelle, mandorle e cannella (per 6 persone):

Pasta à foncer (ne servirà circa la metà)
- 180 g di burro morbido
- 25 g di latte tiepido
- 1 tuorlo d'uovo (10 g)
- 250 g di farina
- 1 cucchiaino di fior di sale
- 1 cucchiaino di zucchero semolato
- 1 cucchiaino da caffè di cannella in polvere
Ripieno:
- 400 g di prugnette gialle (mirabelle) snocciolate
- 50 g di mandorle spellate tritate finemente
- 2 cucchiaini da caffè di cannella in polvere
- 80 gr di zucchero semolato
1. Preparare l'impasto: mescolare il burro con il latte e il tuorlo. Lavorare incorporando lo zucchero, il sale e la farina fino ad ottenere un impasto omogeneo. Formare una palla e coprirla di pellicola. Far riposare in frigo almeno due ore
2. Scaldare il forno a 180°C. Stendere la pasta e rivestire uno stampo da crostata imburrato o un cerchio da crostate poggiato su una teglia con carta da forno. Mettere nuovamente in frigo per una decina di minuti. Cuocere in bianco (coperto da carta forno e da legumi secchi o biglie di cottura) 10 min a 180°C
3. Nel frattempo, mescolare la metà dello zucchero con la farina di mandorle. A parte ricoprire le prugnette con lo zucchero rimanente mischiato alla cannella. Coprire il fondo del guscio della crostata con il miscuglio zucchero-mandorle poi versare le prugne con lo zucchero. Cuocere in forno a 160°C mezz'ora circa. La pasta deve diventare dorata e la frutta leggermente composta con ancora dei cristalli di zucchero. Servire tiepido o freddo

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Con la vaniglia!!! Oppure con chiodi di garofano, anice stellato e cannella. Ma le susine gialle le vedo benissimo con la vaniglia (vabbè, io ultimamente vedo vaniglia ovunque).

Un abbraccio
Alex

Fastidiosa ha detto...

Passo aiuola...
non ho ricette, al limite posso passarti gli ingredienti o mescolare! ;-)
ciao L.

Artemisia Comina ha detto...

non ho marmellate, ma note sul nome.

un nome antico: susine, da Susa.

un nome moderno: prugne, da prunus.

la scienza che classifica e riporta in famiglia sostituisce la carovana, il viaggio, la lontananza, l'unicità dell'oggetto.

a.o. ha detto...

@simonapinto: magnifica ricetta per le mirabelle, proprio veloce-veloce non è, ma ha l'aria di essere irresistibile, grazie!

@alex: la vaniglia mi sta benissimo, ma la ricetta la voglio... LA VOGLIO!
:-D

@lidia: dici niente!! Mescolare è tutto nelle marmellate, reclutata!

@artemisia: accademiche si nasce... e Artemisia, modestamente, lo 'nabbe'! :D

effepi ha detto...

Io l'ho preparata con l'anice stellato e per me è fantastica! Ricetta:
- 1 K di susine;
- 500 g di zucchero (io ne metto solo 350)
- 6/7 bacche di anice stellato.

- Tagliare a pezzi le susine e aggiungere lo zucchero;
- lasciare riposare per qualche ore (io le ho lasciate una notte):
- cuocere fino a quando si sarà sciolto tutto lo zucchero;
- passare il tutto nel frullatore o passa verdura (io preferisco questo metodo perchè elimina tutta la buccia);
- aggiungere lìanice stellato e cuocere fino a quando la marmellata sarà della giusta consistenza! Sul pane caldo a colazione è una vera libidine, ma è ottima anche con i formaggi sia stagionati che freschi! Ciao Paola

a.o. ha detto...

Grazie Paola, sembra proprio quello che cercavo: facile e veloce.
Credo che aggiungerò anche un po' di vaniglia, approvi?
Ancora grazie.
a.o.

effepi ha detto...

Perchè no?! Amo molto la vaniglia, così come molte altre spezie profumate....penso che potrei provare anch'io....l'idea mi solletica....Mi piace fare mamrmellate un pò diverse...anche pere e zenzero è un ottimo binomio o mela e cannella....provare per credere! Paola

astrofiammante ha detto...

ciao aiuolina..è da un po' che non passo, tutto bene? vedo che hai trovato quel che cercavi, anch'io metterei la vaniglia...bacio.