giovedì 23 aprile 2009

Il fatto è che piove!


Nonostante i tigli abbiano prodotto nuove, piccole, foglie, preludio di un profumo che inonderà l'intera piazza, ebbene, continua a piovere.
Sicché la letargia stenta a scomparire, i propositi legati alla primavera non ci pensano proprio a farsi avanti, tutto rimane come sospeso, nell'attesa di un clima che cambi... per far cambiare anche noi.
Dire che qui è autunno pieno, vi assicuro, non è una esagerazione: temperature basse e forte umidità.
Bucato e basilico cercano il sole e non lo trovano :-) , presto mi chiederanno delle spiegazioni. Io vago per casa con le spallucce contratte e un diavolo per capello: non c'è niente di peggio del freddo, figuriamoci del freddo fuori stagione.
Poi penso all'Abruzzo, la situazione, la gente, le tendopoli, con il clima che ci mette il carico... e i diavoli per capello si moltiplicano, si centuplicano.
Medusa!

12 commenti:

Rossana ha detto...

Ieri e oggi c'è il sole, qui. Da domani pare si ripiomberà nell'autunno. Si parla di maltempo preoccupante in piemonte per la prossima settimana, e soprattutto nel cuneese...tsk, guarda caso.
Io ti dico: sto passando dalle maniche a tre quarti ai giubbottoni imbottiti come se fosse un cambio di anelli. Ormai ho tutto a disposizione perché non so più cosa aspettarmi.
Il fatto è che il mio umore ne risente moltissimo...

Artemisia Comina ha detto...

aiuola, un diavolo per CAPPELLO.

E. ha detto...

Aiuola cara, come ti capisco! Stamattina il primo spiraglio di sole dopo giorni e ora si è già rannuvolato :(
Vivo sulla costa in Abruzzo quindi puoi immaginare che giornate assurde abbiamo passato da queste parti; il morale è a terra e come se non bastasse ci si mette anche il tempo... anyway...
Grazie per le tue sempre gradite visite e per i commenti di incoraggiamento!
Un abbraccio,
E.

cocozza ha detto...

Purtroppo cara Aiuola un paio di anni fa si "gridava" alla siccità il Po sotto non so di quanti metri cosi pure in Sicilia e ovunque, ora sì! è esagerata tutta questa pioggia e te lo dice una che è stata per un mese come su una palafitta avevo tutto intorno alla casa acqua e due pompe che giorno e notte hanno tirato e tirato ormai le stagioni sono cosi,bisogna prendere il tutto con serenità e pensare alle cose belle come le prime verdissime foglie dei tigli le piantine nell'orto di cipolle insalate che crescono veloci,verrà anche il bel tempo e sicuramente lo apprezzeremo di più ;D
un abbraccio da cocozza

a.o. ha detto...

@rossana: ti capisco, eccome! Come si fa a fare il cambio di stagione quando non si sa in che stagione si è? ;-D

@artemisia: approooopriato, ah ah ah. Avevo riposto il mio cappello barbour, ed oggi mi è toccato riesumarlo! sob.

@E.: carissima, che piacere risentirti e rileggerti. Speriamo che maggio ci riservi un trattamento migliore.

@cocozza: come diceva Franchino, "non è acqua che piove, ma soldi" riferendosi ai vantaggi che la pioggia di aprile avrebbe portato all'agricoltura.
Hai ragione, cara Cocozza, pensiamo alle cose belle... magari spuntano i porcini!!!
;)))))

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Il mondo sembra capovolto, vorrei mandarvi un paio di raggi di soli e qualche grado centigrado in più. E soprattutto vorrei mandarli al mio caro Abruzzo.
Qui abbiamo passato una Pasqua estiva, ora delle splendide giornate primaverili e a me e ai tedeschi non sembra vero. Sembra davvero che le Alpi abbiano deciso di fare da spartitempo in direzione opposta.
Ti abbraccio
Alex

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Ritrovare pensieri propri nelle parole degli altri ...
Anche qui cielo grigio e preoccupazioni.
Baci

papavero di campo ha detto...

aiuola cara,
eccoti sono contenta quando ti materializzi,
sempre in me dialettica tra letargia e risveglio, me la vedo bene la mia ambivalenza, la primavera (che mi accoppa per tre mesi di allergia) mi è aliena e mi è attraente, la pigrizia letargica mi piace da matti e la reattività fibrillante mi attraversa e mi agisce!
prendere quello che c'è e lasciare che sia -con tutta la criticità che genera- alla fine è una buona strada da percorrere,
quella fioritura di tigli è un'aria verde sospesa ed anche noi lo siamo

Effeti ha detto...

Aspettando il profumo dei tigli ti dirò che a me quest'aria sospesa non dispiace affatto,il lento risveglio mi piace e la pioggia sono sicura che fra non molto la rimpiangeremo...

Francesca ha detto...

che questi serpentelli medusaici diventino lucertoline alla ricerca di sole..un bacio, da roma per qualche giorno.

Fastidiosa ha detto...

Aiuola cara tra una pioggerellina e un acquazzone c'è un premio che ti aspetta con il cuore! :-)
L.

Manuela ha detto...

Ma quanto mi mancano i tuoi post ....... un abbraccio
Manuela