giovedì 23 ottobre 2008

Di quando non avevo il blog.


Quando non avevo il blog una mela era una mela e un apple muffin era un apple muffin, punto.

Quando non avevo il blog il canovaccio a righe verdi e bianche poggiato lì, vicino al raccoglitore di ricette dalla copertina a fiori e farfalle, era semplicemente un canovaccio vicino al raccoglitore di ricette e le righe erano solo righe e fiori e farfalle solo fiori e farfalle.

Adesso che ho il blog, le cose sembrano assumere nuovi significati. Anche una sera come questa, una domestica sera di baking - per dirla all'inglese - sembra poter esprimere qualcosa. Sembra acquisire sfumature inedite, prima sfuggite a uno sguardo miope... o forse, semplicemente, poco allenato.

11 commenti:

Alex e Mari ha detto...

Eh eh, il blog ti cambia il modo di vedere le cose, è vero :-)) E una mela diventa protagonista.
Buon WE, Alex

Effeti ha detto...

La prima cosa che mi viene in mente:la tecnologia crea atmosfere!
Poi a pensarci bene non è esattamente così...c'è una mano che fa click,e prima ancora un pensiero che prende forma...

papavero di campo ha detto...

aiuola cara giuste parole le tue!
c'è un prima e c'è un post!
col blog cambia tutto!
anche se devo dirti che prima di avere il blog la mania delle foto c'era di già compresa quella delle foto di piatti e alimenti,

il blog porta cambiamenti! persino alterazioni! Dede lo chiama insensato! (il cucinare & fotografare) da me qualcuno talvolta scalpita mentre sono lì a fotografare e sapete ormai che lunghe sequenze! e Dede ha ragione! la mira blogghesca può condurre ad agìti forsennati! e va a finire che quelle volte che pas des photo! mica male!

Pippi ha detto...

Ciao bella che piacere trovarmi a casa tua...mi piace molto , mi piacciono i colori , le tue ricette, le tue riflessioni sei stata una sorpresa molto piacevole..tornerò ;-)
Pippi

Fastidiosa ha detto...

E' vero cara aiuola, a volte si pensa alla decorazione di un qualcosa in favore di una foto e di un post e poi questa cosa piano piano ti cambia proprio il modo di fare le cose. Più cura!

Per i piatti invece, a casa mia, non abbiamo molta pazienza, e un piatto caldo viene mangiato molto prima di poter essere immortalato! ;-)
ciao ciao Lidia

E. ha detto...

Ciao aiuola!
Gnam gnam, che belli quei muffin. Capita anche a me; è buffo, specie con le cose da mangiare. Faccio fotografie a tutto quello che cucino (o quasi) ma a prescindere dalla pubblicazione sul blog. Decido poi :)
Ciao, buon week end.
E.

a.o. ha detto...

@alex: una mela, poi una spazzola, poi una ciotola, poi una sciarpa, poi un formaggio, poi..... poi poi
buon we anche a te

@effeti: e già, è il pensiero, il fascino dell'ispirazione, prima di tutto.
ciao fulvia.

@papavero: lo scalpitìo, lo conosco bene, il povero sommy ne è più volte preda.
e la mania delle foto l'avevo di già anch'io, ma solo ritratti di persone.
ciao pap

@pippi: grazie, pippi, per tutti i tuoi complimenti. Benvenuta nell'aiuola odorosa è un piacere per me riceverti.
a presto

@fastidiosa: vi capisco, lidia, io ne approfitto quando sono da sola, scatto una, due e tre... con l'aiuolina in bocca.

@ela: il weekend si avvicina, fotografiamo senza sosta!
ciao ela

Laurie ha detto...

Amo il vostro tema dell'erba e del giardino! I am a gardner and adore plants and flowers!
Apple Season is here in our neck of the woods.. Your muffins look scrumptious!

Thank you for visiting by blog! :)

Ciao!!

a.o. ha detto...

Ciao Laurie, welcome in L'aiuola odorosa. I know, "dalla mia cucina" loves fresh herbs, your blog smell sooo good!
A presto
a.o.

Carla ha detto...

Ciao aiuola,
è proprio vero!
Il blog ti cambia il modo di vedere le cose e gli oggetti, li osservi nel dettaglio e nei particolari...e pensi e ripensi a come poter fare un post,una nuova foto, sposti e rimetti a posto, aggiungi degli ornamenti e dei contorni per fare le foto...
eh si abbiamo degli occhi nuovi ora...
Notte!

a.o. ha detto...

cara carla, proprio così, occhi nuovi!