mercoledì 1 ottobre 2008

Cappelli #6. Il Tweed.


Houndstooth & Tweed II
Karen Dupré

9 commenti:

papavero di campo ha detto...

ah il tweed e il pied-de-poule e il principe di galles, amate stoffe di memoria e di classe intramontabili,
chi di noi non ne ha posseduto un cappottino o una gonne fatta a cannoni o una giacca con i revers maschili?
splendidi i tessuti maschili di ermenegildo zegna ma i sarti/e e le sartorie dove son più?

a.o. ha detto...

eh, non parlarmene papavero, ho fatto appena in tempo - qualche anno fa - a far riconvertire da una sartina due abiti di mio padre, di quando era un figurino, in tailleurs-pantalone dalla giacca avvitata... e li esibisco con grande spocchia ;D,
ma ahimé sono stati gli ultimi.
a.o.

p.s. dici bene pap, che fascino hanno i tessuti maschili, e che fascino acquistiamo anche noi donne quando l'indossiamo. non so, mi sembra di incedere con aria diversa: sarà forse quel dandy, perfectly fitted, che è in noi?

Rossana ha detto...

D'accordissimo. :)

Artemisia Comina ha detto...

tweed? per me, piccole casette in brughiere dell'identico colore della stoffa; la prima volta in irlanda, la seconda ad harris. tutte le sfumature delle erbe e delle eriche nelle stoffe; piccoli tessitori. ho delle pezze ancora da parte; con altre, regalate giacche a nunchesto. anche il nero, bellissimo, con tutti i colori dentro, a puntini invisibili.

marypoppins ha detto...

che classe!!!
adoro i cappelli!!
un saluto Mary

Alex e Mari ha detto...

Bello tornare a rileggerti. È sempre così accogliente e calda la tua casa.
Domenica andrò al mercato delle stoffe ... chissà che non compri anche del Tweed.
Un abbraccio, Alex

a.o. ha detto...

@rossana: una dandy-mamma, proprio quello che ci voleva.
;p
a.o.

@artemisia: anche il nero, sì!
anche con i puntini minuscoli ma dai colori accesi: fucsia, turchese, giallo. Vestiamoci di tweed.
a.o.

@mary: questi davvero molto eleganti, indispensabile il rossetto, hai notato?
a.o.

@alex: mi verrebbe da dire "vorrei esserci anch'io", ma tanto lo so che poi, con le tue foto, è proprio come esserci davvero!
Bentornata cara Alex, lo sai, no?: mi aiuola es tu aiuola!
un bacio
a.o.

guja ha detto...

Ciao a.o.!che bello il tweed...anche a me ricorda la brughiera, la campagna inglese, le rive di un lago in Scozia...ed è anche così squisitamente autunnale!!!
A presto!
Cristina

a.o. ha detto...

@cristina: direi che si accordano perfettamente alle ospitali zucche che ci accolgono sul tuo blog.
ciao
cris
a.o.