mercoledì 10 marzo 2010

Crocus vernus #2: ovvero il fiore di porcellana.


見るところ花にあらずと云ふことなし、
思ふところ月にあらずと云ふことなし


Miru tokoro hana ni arazu to iu koto nashi,
omou tokoro tsuki ni arazu to iu koto nashi


Non c'è nulla che puoi vedere che non sia un fiore,
non c'è nulla che puoi pensare che non sia la luna.

Matsuo Bashô

5 commenti:

Francesca ha detto...

meraviglia di petali e materia cangiante!

Romy ha detto...

Un uovo, uno scrigno, una flute vegetale! bellissimo...Baci :-)

papavero di campo ha detto...

il poeta viandante il maestro di haiku!

il fiore bianco
la memoria della luce
candida storia

l.a. ha detto...

I tuoi crocus sono meravigliosi. Un bacio

a.o. ha detto...

@francesca: l'occhio dell'artista che coglie il senso delle cose, materia cangiante, sì.

@romy: un bianco di latte, uno spettacolo di fiore. Baci anche a te, cara Romy.

@papavero: tu sai!

@l.a.: il croco ringrazia, aiuola pure.