martedì 1 luglio 2008

Una tazza di tè? Chiese la rana all'ape.




























Chiacchiere on breakfast all'aioula odorosa.

- Rico, qui va in pezzi il cocchio!
- No, padrone, non è il cocchio,
bensì un cerchio del mio cuore,
ch'era immerso in gran dolore,
quando dentro alla fontana
tramutato foste in rana.
dal Principe Ranocchio o Enrico di ferro di Jakob e Wilhelm Grimm.

3 commenti:

livi ha detto...

carissima,

quando mi inviterei per un tè...vorrei la rana...chi sa se mi racconta le sue storie sentite...

have a nice day :o) livi

Artemisia Comina ha detto...

mi pare che fossero sette, i cerchi - numero magico!

a.o. ha detto...

@livi: va bene livi, il ranocchio cantastorie è tutto per te.
a presto
a.o.

@artemisia: i cerchi intorno al cuore del fedele Enrico che cadono fragorosi nel lieto fine sono tre, numero (come il sette) fortemente significativo e simbolico. Qui potrebbe essere interpretato come la sintesi del tutto, ovvero: l’inizio, la fine, e quello che è compreso entro questi parametri.
La praticità delle fiabe...
ciao artemisia
a.o.